Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.

È LEGALE COLTIVARE LA CANNABIS PER USO PERSONALE IN ITALIA?

Ai sensi dell’art. 73 DPR 309/90 del T.U. stupefacenti, la Suprema Corte di Cassazione è intervenuta recentemente (sentenza 20389/21) venendo a stabilire che: “il reato di coltivazione di stupefacenti è configurabile indipendentemente dalla quantità di principio attivo ricavabile nell’immediatezza essendo sufficienti la conformità della pianta al tipo botanico previsto e la sua attitudine, anche per le modalità di coltivazione, a giungere a maturazione e a produrre sostanza stupefacente; devono però ritenersi escluse, in quanto non riconducibili all’ambito di applicazione della norma penale, le attività di coltivazione di minime dimensioni svolte in forma domestica che per le rudimentali tecniche utilizzate, lo scarso numero di piante, il modestissimo quantitativo di prodotto ricavabile, la mancanza di ulteriori indici di un loro inserimento nell’ambito del mercato degli stupefacenti, pertanto, sarebbero da ritenersi destinate in via esclusiva all’uso personale.

NELLA SOSTANZA È VIETATO COSA?

l’ordinamento punisce chiunque coltiva, produce, fabbrica, estrae, raffina, vende, offre o mette in vendita, cede, distribuisce, commercia, trasporta, procura ad altri, invia, passa o spedisce in transito, consegna per qualunque scopo sostanze stupefacenti o psicotrope, con la reclusione massima prevista è fino a un anno e la multa fino ad un massimo di 6.500 euro. Al contrario, vengono aumentate le pene che puniscono la detenzione e lo spaccio di cannabis, se le quantità o le modalità escludono l’applicazione del concetto di fatto di lieve entità.

Quindi Posso Coltivare in casa?

La risposta è affermativa, ma a determinate condizioni.
  • È possibile coltivare fino a 2 piante fino ad un massimo di 4 Piante a scopo terapeutico senza incorrere in sanzioni sentenza 20 gennaio 2022, n. 2388 (testo in calce) della Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione
  • Presenza di rudimentali tecniche di coltivazione (assenza di strumenti di misurazione umidità, fertilizzanti, macchine per la lavorazione della terra, assenza di locali di stoccaggio)
  • Modesto quantitativo di principio attivo
  • Assenza di sostanze da taglio
  • Assenza di prodotti per il confezionamento
  • Mancato inserimento nel mercato dello spaccio

E anche nell’ipotesi che dovessi venire denunciato, avendo mantenuto i parametri minimi suindicati l’imputato non verrà punito o verrà emessa una sentenza di proscioglimento per particolare tenuità del fatto ex art 131bis c.p.

Infatti, tali parametri servono ad escludere, che trattasi di NON coltivazione industriale ma compatibile invece con un uso personale e, dall’altra, che non vi è la destinazione alla vendita che potrebbe essere desunta al rinvenimento dei tipici “strumenti da lavoro” quali ad esempio il bilancino e/o prodotti/sostanze per il taglio e il confezionamento della sostanza.

Ma Attenzione!

Se la coltivazione interessa invece numerose piante, tanto da essere definita industriale, per non essere puniti occorre verificare che le piante, una volta completato il loro processo di maturazione, non siano in grado di produrre sostanza stupefacente, ovvero che il principio attivo ricavabile sia al di sotto del limite indicato dal Ministero della Salute in una specifica tabella.

È Legale Comprare Semi di Cannabis in Italia?

I semi di marijuana sono semplicemente semi e non contengono quindi alcun principio attivo psicotropo. Non sono dunque compresi tra le sostanze stupefacenti proibite dalla legge n. 309/1990.

Ciò significa che possono essere commerciati e acquistati come altri prodotti, ma il loro utilizzo prevede delle grosse limitazioni.

infatti, piantare dei semi può portare alla crescita di piantine di cannabis e allo sviluppo di infiorescenze ricche di cannabinoidi. E tra questi principi attivi troviamo ovviamente il THC (tetraidrocannabinolo), ovvero la sostanza che rende la marijuana un prodotto psicotropo.

A questo punto ti starai sicuramente chiedendo: “Ma quindi per quale motivo si vendono i semi di marijuana?”.

Ebbene, devi sapere che l’unico utilizzo consentito è quello collezionistico. Puoi solo collezionare semi di cannabis, ma non puoi piantarli né farli germogliare.

é-legale-coltivare-la-cannabis-in-Italia

Aggiornamenti Newsletter

Enter your email address below and subscribe to our newsletter

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AVVERTENZA​

I SEMI DA COLLEZIONE CONTENUTI IN QUESTO SITO WEB,
E L’ACQUISTO DI TALI PRODOTTI, SONO RISERVATI AI MAGGIORENNI.

L’ACCESSO AL SITO WEB IMPLICA L’ACCETTAZIONE DEI
TERMINI & CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SITO,
DELL’INFORMATIVA SULLA PRIVACY E SUI COOKIES,
DEI DIRITTI RISERVATI E DALLE AVVERTENZE LEGALI
STABILITE NEL DISCLAIMER.